I Caribù, narrativa in lingua italiana

La migrazione dei caribù come simbolo delle problematiche della modernità. L’esplorazione di terre note e meno note, il rischio di estinzione di una specie dovuto alle difficoltà di adattamento, sono solo alcune delle condizioni che ci conducono a leggere racconti e romanzi  di autori affermati e neofiti che esplorano la condizione umana.

In evidenza

 

La tensione narrativa consente al lettore di entrare nel clima che ha caratterizzato gli anni in cui il ‘mostro’ di Firenze ha agito non solo mentre progettava e metteva in atto gli efferati crimini, ma anche nel lungo periodo delle indagini. Partendo da fatti realmente accaduti e da un attento studio di materiale giudiziario mai portato alla luce, si aprirà uno scenario oscuro dove niente è ciò che sembra. La ricostruzione porta verso soluzioni inedite della vicenda, che si intersecano con alcuni dei misteri più profondi della storia dell’Italia contemporanea. Fatti che vedono coinvolte figure insospettabili. Un gioco di specchi dove il bianco è nero, dove ciò che è buono è cattivo, dove la giustizia si tramuta in una forma distorta di potere. Un viaggio nei labirinti oscuri dell’anima e del potere.

Alessio Fioravanti, laureatosi alla facoltà di Giurisprudenza di Firenze, ha conseguito una seconda laurea in giurisprudenza presso l’università spagnola di Santa Cruz De La Palma. Si è quindi laureato in medicina legale con una tesi sul Mostro di Firenze, dal titolo “Il fascino del male”. La tesi è incentrata sulla storia del Mostro di Firenze dal punto di vista criminologico, per arrivare alla scoperta di tutto quello che è celato nella vicenda. Figlio dell’avvocato Pietro Fioravanti, avvocato storico di Pietro Pacciani, ha potuto apprendere le tecniche di lavoro ed i segreti contenuti nelle 33.000 pagine di atti riguardanti il Mostro.

Alessandro Bartolomeoli, laureatosi alla facoltà di Lettere Moderne presso l’Università di Urbino, ha quindi seguito il corso di Storia e Arte Contemporanea. La sua passione per l’arte e la letteratura l’ha condotto ad approfondire talune tematiche direttamente in Francia, in collaborazione con il nipote di Jean Cocteau, Alain Feral, con un approfondimento sugli affreschi della chiesa di Rennes le Chateau. Dal 2008 collabora con Gianni Golfera, massimo esperto di tecniche e sviluppo della memoria. Nel 2009 ha pubblicato il suo primo romanzo dal titolo “Cui Prodest”, dialogando con la storia attraverso analisi di fonti attendibili, verificate e sperimentate che poi mette al servizio della sua scrittura.

Catalogo

Direttore

Giuseppe Maria Morganti

Segreteria di redazione

Marcella Sgarbi

Autori

Mario Aluigi, Silvano Ceccoli, Elena D’Amelio, Paola Crippa, Gilberto Rossini, Bruna Bianca De Stefano,  Stolfi Antonio, Sergio Barducci, Francesca Pirrone, Milena Ercolani, Francesco Gabellini, Francesca De Martino, Teresa Laurenco Correjo, Guerrino Tamagnini, Roberto Tamagnini, Riccardo Geminiani, Francesco Sapori, Derno Cantarelli, Patrizia Dragani, Gabriele Giardi, Alessandro Bartolomeoli, Emma Geri, Elena D’Amelio, Vito Testay, Giuseppe Sabatini, Elena Malpeli, Giancarlo Frisoni, Vittorio Tofanetti, Giovanni Caroli, Emilio Salgari, Alfonso Vasini, Vesna Stanic, Matteo Ricci, Gustavo Becquer, Maxim Livtinienko, Federica Palmer, Enzo Cavazzoni, Marcella Sgarbi, Caterina Morganti, Enrico Caliendo, Francisco Sionil Josè

Collaboratori editoriali

Eleonora Morrea,  Sabrina Fabbri, Nadia Gualtieri