Parsipur donne senza uomini

Donne senza uomini

Le cinque protagoniste iraniane soffrono per l’impossibilità di decidere il proprio destino, in un mondo maschile che le sottrae alla società e alla natura. Varie vicende portano a uscire dalla vita tradizionale, ma questa libertà più che conquista reale, diventa una produzione surreale per l’immaginario.
Pubblicato nel 1990, il romanzo Donne senza uomini (Zanan-e bedun-e mardan), era già stato scritto negli anni Settanta. Nel 1974 l’autrice viene condotta in carcere dove trascorre sei mesi in regime speciale, quindi viene processata insieme al suo editore e rilasciata solo dietro pagamento di una considerevole cauzione. Il governo iraniano mise al bando Donne senza uomini a metà degli anni Novanta e fece pressione sull’autrice affinché, in futuro, desistesse dallo scrivere simili romanzi.
Il film di Shirin Neshat, tratto dal romanzo, ha vinto a Venezia il Leone d’Argento.

Paese: Iran
Lingua originale: persiano parsi
Traduttore: Anna Vanzan
Pagine: 128
EAN: 978-88-6086-149-8
Prezzo: € 12,00