Camara Laye Bambino nero

Un bambino nero

Un bambino nero narra la storia autobiografica dell’autore, che vive l’infanzia e l’adolescenza in Guinea, passando dalla vita arcaica di Kourussa e della campagna di Tindican all’esperienza urbana della capitale Conakry. Nell’infanzia i passaggi simbolici della crescita sono segnati dai riti tradizionali e resi rassicuranti dalla partecipazione collettiva: con l’adolescenza sopraggiungono le fratture laceranti delle partenze verso tappe successive di maturazione.
Efficace la scrittura, carica dell’immediatezza del linguaggio orale, suggestiva nei quadri di vita sociale e nelle descrizioni della vita comunitaria. Si tratta del più importante romanzo di formazione della letteratura africana, utilizzato in molte scuole come libro di lettura e di conoscenza del percorso di iniziazione e di crescita nel villaggio fino alla migrazione in Europa.

Paese: Guinea
Lingua originale: francese
Traduttore: Maria Teresa Palazzolo
Pagine: 148
EAN: 978-88-6086-138-2
Prezzo: € 12,00