Paule Marshall Anima batti le mani e canta

Anima batti le mani e canta

Un vecchio è ben misera cosa,
un mantello lacero su un bastone, a meno che
l’anima non batta le mani e canti (Yeats)

Da questi versi deriva il titolo dell’opera e il tema unificante dei racconti ambientati in quattro regioni del continente americano. Nei diversi contesti culturali, dove il melting pot di razze e culture si presenta con una complessità ancora ignora all’esperienza europea, l’autrice indaga sul disagio dell’uomo e della donna, bianchi e neri.
Tema unificante è la crisi dei protagonisti maschili che intuiscono confusamente la propria realtà nel confronto sconvolgente con figure femminili epifaniche. Su questi uomini vecchi, giunti vuoti alla fase ultima della loro esistenza, pesano non solo il retaggio di razze che hanno vissuto l’emarginazione ma anche i grandi mali che affliggono l’uomo moderno.

Paese: Barbados
Lingua originale: inglese
Traduttore: Valeria Moscariello
Pagine: 174
EAN: 978-88-86051-91-3
Prezzo: € 12,90