Pramoedya Ananta Toer Fuggitivo

Il fuggitivo

Villaggio di Kalaiwangan (isola di Giava), giorni della disfatta giapponese (1945). Intorno al protagonista, Hardo, si intrecciano e si concludono i destini di diversi personaggi, incerti sull’esito della guerriglia fino al momento della tragica conclusione. Affetti familiari e tradimenti, odio politico e coraggio del perdono si alternano nell’arco di un tempo breve che sembra fermarsi improvviso nella tragedia conclusiva. “Hardo, il fuggitivo, Karmin, il traditore, il lurah, l’opportunista… sono le vittime di un conflitto che ha radici lontane, nel tempo e nello spazio, e insieme rappresentano una condizione esistenziale più generale, umana e amara”. In un’atmosfera di silenzio doloroso, dove il discorso interiore prevale sul dialogo, si svolge una sorta di sacra rappresentazione del destino di un popolo. La scrittura, essenziale nella sapiente semplicità, suggerisce il mistero e un’interpretazione quasi mistica della morte e della vita.

Paese: Indonesia
Lingua originale: indonesiano perburuan
Traduttore: Guido Corradi e Giulio Soravia
Pagine: 192
EAN: 978-88-6086-006-4
Prezzo: € 14,00