Shamilov Il castello di Dimdim

Il castello di Dimdim

Un romanziere curdo del primo Novecento dà voce ad alcune antiche leggende della sua terra d’origine. E questo ritorno al passato (la vicenda di Khano Lapzerin narra di un eroe del secolo XVII) lo induce a una duplice avventura letteraria: quella di celebrare una figura esemplare della tradizione curda e insieme di rispecchiare, nella forza sacrale del mito, la tragedia del presente.
Il castello di Dimdim è un grande racconto d’amore e di guerra: la disperata resistenza della città-castello, le aggressioni di turchi e persiani si intrecciano con la tenerezza di sentimenti semplici e profondi, come l’amore che unisce Dulbar e Shabab.
Il lettore ritrova il fascino arcaico che emana dai canti della tradizione orale e insieme l’emozione di scoprire il presente di un popolo attraverso storie di un passato tragicamente attuale.

Paese: Armenia
Lingua originale: curdo
Traduttore: Shorsh A. Surme
Pagine: 237
EAN: 978-88-88040-67-6
Prezzo: € 12,90