Stefano Boeri dalla capitale del non-regno al giardino d’Europa

Negli anni trenta la cresta rocciosa di San Marino si corona della maschera di tre rocche ‘medievali’, trasformandosi in una sorta di gigantesca insegna autostradale…. ogni buon mattino lo spazio del borgo (centro storico) si fa denso, gadgets e dolciumi ne rivestono le pareti, la folla scorre su un suolo in pietra levigata come linoleum; ogni sera, le vuote quinte sceniche della città vengono abbandonate; nessuno più le abita. San Marino è la capitale del non-regno europeo che va da Carcassonne a Salisburgo e a Venezia; città-status impegnate in una gara di mimesi con i loro nemici naturali: i grandi centri commerciali che ne hanno copiato lo spazio … L’attrazione, e non il respingimento del barbaro errante costituisce il nodo della contesa e la garanzia di sopravvivenza”. (inciso di Stefano Boeri dal libro di Luca Morganti “Dieci pilastri nel giardino d’Europa” – Aiep Editore 2021)

 

Stefano Boeri

link della scheda del libro

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento