Paule Marshall

Paule Marshall, nata nel 1929 a Brooklyn in una famiglia di immigrati da Barbados, attraversa i contrasti e le sofferenze non solo dell’integrazione ma anche di una difficile convivenza fra poveri di provenienze diverse. Dalla famiglia eredita le forti radici della tradizione bajun. Laureata, prima bibliotecaria poi giornalista, dal 1956 decide di dedicarsi solo alla scrittura, affermandosi come una delle più stimate narratrici americane. Docente in importanti università statunitensi tra le quali la New York University, la Università della California, Berkeley e la Columbia University, è considerata una delle autrici di riferimento della letteratura afroamericana contemporanea. Numerose le sue opere, fra cui Brown Girl, Brownstones; The Chosen Place; The Timeless People e Praisegong for the Widow.
Paule Marshall muore il 12 agosto 2019 a Richmond.

Paese: Barbados