Caratteristiche

Collana: Melting Pot
Formato: 13 × 20,5
Pagine: 160
Prima edizione: 1995
ISBN: 88-86051-37-9
Prezzo: € 9,30
Lingua originale: portoghese
Traduttore: Maria Teresa Palazzolo

Il libro

Seguendo i moduli del racconto orale e le suggestioni delle credenze popolari, attraverso storie talvolta realistiche, più spesso sconfinanti nel fantastico, l’autrice ci introduce nell’insolito universo dell’arcipelago di Capo Verde, punto di incontro, negli ultimi cinque secoli, delle culture africana, europea e americana. Una raffinata scrittura ci fa scoprire queste isole vulcaniche battute dagli alisei, dove alla fame endemica provocata dalle siccità ricorrenti la popolazione reagisce con un adattamento ai limi della sopravvivenza o con l’emigrazione.
Un ritratto di donne vitali e coraggiose e migranti nella speranza di una vita migliore.

O professor de Coimbra, Pires Laranjeira, que prefaciou um dos livros da escritora cabo-verdiana Orlanda Amarílis, afirmou que “o lugar de Orlanda Amarílis na literatura cabo-verdiana é de pioneirismo” e considera que “uma edição completa dos seus contos seria uma tarefa meritória”. Contactado pelo jornal “A semana on line” a propósito da morte recente da escritora, o historiador referiu que “ela ocupa já, com mérito, o lugar de pioneira, que novas gerações hão-de recuperar como merece, revivendo através da letra a graça das suas criações, prenhes também de dramas e tragédias, agora que o mais extremo silêncio (das cinzas) se fechou sobre o silêncio da sua memória”.

Nota biografica

Orlanda Amarílis naque a Santa Catarina, isola di Santiago, nel 1924. Si trasferirà poi nell’Isola di São Vicente dove fin da giovanissima prenderà parte alla vita intellettuale di Mindelo grazie anche alle opportunità offerte da una famiglia di grandi letterati (il padre ha lavorato al primo dizionario creolo-portoghese). Qui, nel 1945, conoscerà e sposerà lo scrittore Manuel Ferreira e con lui si recherà prima a Panjim (Goa), dove risiederà per circa sei anni, poi in Portogallo, a Lisbona, dove si laureerà in pedagogia. È una delle più personali e rappresentative scrittrici dell’arcipelago di Capo Verde, la cui opera ha arricchito la letteratura capoverdiana apportandovi una visione femminile della realtà.