4/2004-1/2005 Scritture dei conflitti

Dossier
Scritture dei conflitti, a cura di Livia Apa e Nadia Valgimigli

Presentazione: Mostri, vittime, complici o amnesiaci. Raccontare il conflitto in Africa subsahariana, Nadia Valgimigli
Simulare la guerra per cercare la pace. Gestione dei conflitti attraverso il codice orale del ridere nel sistema di alleanze e parentele per scherzo in Burkina Faso, Alain Sissao
Discorsi letterari e politici sulla storia e sull’identità dello Zimbabwe, Lene Bull Christiansen
Dire la guerra per dire la nazione? Alcune considerazioni sulla guerra (e la letteratura) (post) coloniale portoghese, Livia Apa
Le guerre civili in Africa. Un caso esemplare: la guerra d’Angola, Maria Alexandre Dáskalos
Il silenzio della voce attiva: J.M. Coetzee, conflitti e mulini a vento, Teresa Aica Bairos
Le donne arabe parlano di pace in tempo di guerra, Francesca M. Corrao
Guerra e memoria nella letteratura palestinese, Monica Ruocco
Dire il dolore. Letteratura algerina 1990-2004, Jolanda Guardi
La cultura della vendetta. Guerra e letteratura in Afghanistan, Anna Vanzan

Frammenti
Il polmone (Narrativa Autogeografica), David Mestre
La tristezza delle colombe, Jilàli Khellàs
(Combattendo per mantenere) un equilibrio interiore, Sikeena Karmali
Il due di quadri, Mohammad Asaf Soltanzade
Mezzanotte profonda, Tahar Lamri

Cronache
São Tomé e Príncipe: un nuovo paese produttore di petrolio, Gerhard Seibert
Cartão vermelho alle elezioni generali in Mozambico, Corrado Tornimbeni
Pohamba, per una Namibia che deve cambiare, Cristiana Fiamingo
La depoliticizzazione dello sviluppo? Riforme economiche, disuguaglianze e coesione politica in Tanzania, Arrigo Pallotti

Ricerche
Liberazione e democrazia in Africa australe. La questione irrisolta del consolidamento della democrazia, Henning Melber
Nazione, razza e storia nella politica dello Zimbabwe, Brian Raftopoulos
Isacco e Ismaele: il percorso della identità israeliana e palestinese dal 1948 a oggi e la depoliticizzazione del conflitto, Enrico De Angelis

Temi
Connettere l’attivismo africano ai network globali: le Information and Communication Technologies (ICT) e i movimenti sociali sudafricani del conflitto, Herman Wasserman
Movimenti sociali, società civile e diritti socio-economici nel Sudafrica post-apartheid, Ran Greenstein