La Startup di maggior successo

Collana: Grandi Manuali

Pag.: 176

Prezzo: € 19,00

ISBN: 88-6086-141-2

C’era una volta, in principio. Incipit di libri che almeno una volta nella vita abbiamo letto. Evocano tutti un “inizio”, un’azione che porta poi a travolgere il lettore in un’emozionante avventura di letteratura e lettura.

Questo libro è una startup, un inizio. L’incipit di un’opera didattica sul fare impresa. Ma anche il principio di un testo destinato ad evolversi con il tempo, l’esperienza, la cultura.

Inizio è vita. Forse lo stesso concetto di creazione detiene in sé questo fascino ancestrale. L’impresa come ogni creazione ha in sé un emblematico fascino, incute un rispetto, racconta una storia.

La nuova impresa nasce dall’osservazione di un bisogno, dunque calata nel contesto in cui si vive. Si crea da qualcosa di già esistente e lo evolve in qualcosa che non c’era.

Anche questo volume, scritto con un quid di esperienza, una manciata di cultura d’impresa, un pizzico di stile, è un inizio, destinato a evolversi nel tempo. Dedicato a studenti, appassionati, neoimprenditori, lettori curiosi, a coloro che sentono l’ispirazione di poter fare qualcosa di proprio, innovativo, rivoluzionario o necessario.

Dedicato a un bimbo di poco più di un anno che come una startup apprende, cresce e corre verso i suoi obiettivi.

Un manuale di riferimento per le Startup, dal business plan ai motivi che spingono a fare impresa. L’analisi del team e l’identificazione dei soggetti cruciali, la loro storia, la loro responsabilità fino al concetto di “corporate governance”. L’analisi dei modelli di Business, le diversità fra Lean startup e impresa tradizionale. L’analisi dell’ambiente esterno, i competitor, le barriere di ingresso, e di quello interno, i temi della governance e del piano di marketing. Le metriche e il piano degli investimenti con l’attenzione al Cash flow e alle tecniche di elevator pitch. Interessante l’analisi della realtà italiana, gli incubatori,gli accelleratori di impresa e i parchi scientifici. Molto utile il capitolo dedicato all’accesso al credito passando per i bandi europei, il crowdfunding, la ricerca del capitale di rischio, i business angels, il venture capital. La pubblicazione si chiude con un’esame sui temi della proprietà intellettuale che, quando si tratta di innovazione, può risultare strategico.

Leggi la recensione di Dietrolanotizia

Nota biografica

Marco Arcari, laureato in economia e commercio presso l’Università Cattolica del Sacro cuore, ha conseguito il Master in International Finance presso l’Università di Pavia. Collabora con la European School of Economics- University of Buchinkgam dove insegna materie finanziarie e con l’Università degli studi di Milano per il corso di startup e business planning. Nel 2014 viene nominato expert research and innovation dalla European Commission nel ruolo di valutatore dei progetti del programma Horizon 2020.