Collana: Grandi Manuali

(In preparazione: uscita prevista novembre 2020)

Gillian Hobart
Danzare con l’anima
Il corpo e la mente nella danza contemporanea

Formato: 155 × 235
Pagine: 96
Prima edizione: 1994 (prezzo prima edizione € 10,33)

Seconda edizione: 2020
ISBN: 88-6086-170-2

Il libro

Con questo saggio, l’autrice, diplomata alla Royal Academy of Dancing, offre uno strumento utilissimo al giovane danzatore ricordandogli che deve essere in grado sia di pensare che di danzare. La tecnica è un mezzo volto ad un fine e non un fine in se stesso. Creatrice del metodo anti-metodo che propone il movimento danzato come pratica umanistica a favore del mondo interiore, capace di far emergere la bellezza, l’autenticità del pensiero di una vera Maestra ci conduce alla scoperta del nostro corpo e di noi stessi attraverso la danza.

Afferma Gillian Hobart, “se si considera la bellezza come qualcosa di armonioso, gradevole nell’aspetto, possiamo far riferimento a Isadora Duncan. Se invece siamo portati a investigare su fascino e penetrazione, entriamo in quell’altra cultura della modernità connessa a Mary Wigman, dove il corpo danzante è più sofferto, più sondato, più penetrante. Oggi, a distanza di un secolo, possiamo vedere con più distacco queste due verità. Ciò che per noi può costituire bello o no è una somma di queste due esperienze”.

L’autrice
(la presente nota biografica è tratta da MOVIMENTO CENTRALE)
Gillian Hobart nasce a Londra dove inizia a studiare danza classica con Letty Littlewood e, più tardi, con Vera Volkova e George Goncharov. Successivamente si perfeziona a Parigi con Olga Preobrajenska ed Egorova.

Negli anni Sessanta si trasferisce in America dove avviene l’incontro decisivo con Mary Antony, assistente di Hanya Holm e con la modern dance. A New York studia danza contemporanea con Merce Cunningam e modern jazz con Jaime Rogers. Al rientro in Italia le viene riconosciuto, per merito artistico, il diploma di insegnante di primo grado all’Accademia Nazionale di Danza e inizia la collaborazione artistica con Amedeo Amodio. Dal ’70 al ’78 dirige la propria scuola a Roma, adottando l’insegnamento di danza educativa basato sul sistema di Rudolf Laban. Successivamente è ospite insegnante per la danza moderna all’Accademia Nazionale di Danza, insegna ai corsi di perfezionamento dell’Aterballetto a Reggio Emilia, tiene stages e master classes allo IALS e in tutta Italia.

Continua nel frattempo la collaborazione con Amodio, Sylvano Bussotti e Mary Antony. Contemporaneamente raccoglie una serie di appunti e riflessioni sulla danza che confluiranno nel saggio Body and Mind in Modern Dance, successivamente tradotto in italiano nel ’94 con il titolo Danzare con l’Anima . Nel ’94 crea, insieme al coreografo Claudio Gasparotto, un nuovo centro di attività artistiche per il Comune di Trevignano Romano. Nel 2000 ottiene l’attestato dal Centro Italiano di Psicologia Clinica (Roma) come Counsellor nel metodo psico — terapeutico di Carl Rogers e dà inizio ad un programma rivolto a persone portatrici di handicap con finalità espressive e didattiche in collaborazione con lo psicologo e psicoterapeuta Raffaele Cavaliere. Dal 2005 avvia presso Movimento Centrale la scuola di formazione Metodo Hobart® conoscersi nella danza.