Formato: 210 × 290

Pagine: 148 a colori

Prima edizione: 2022

ISBN:88-6086-209-9
Prezzo: € 15,00

Il libro

Il 17 ottobre 1797 viene siglato il trattato di Campoformio fra Napoleone Bonaparte, comandante in capo dell’Armata d’Italia, e il conte Johann Ludwig Josef von Cobenzl, in rappresentanza dell’Austria. Quel trattato segna la sconfitta della coalizione antifrancese e pone fine alla prima vittoriosa campagna napoleonica in Italia.

Fra i francesi che alla fine del Settecento calano in Italia al seguito della Grande Armée vi è un matematico, Gaspard Monge. In una lettera che nel corso della campagna scrive alla moglie lo studioso osserva che «Nei confronti delle repubbliche, mia cara amica, ci comportiamo come quei nonni che provano un grande piacere quando si perdono a rimirare i loro nipotini.

D’altra parte – conclude Monge – le giovani repubbliche sono tutte belle, proprio come i nipoti». Poco tempo più tardi il matematico torna sull’argomento sostenendo che «la costituzione di questo minuscolo Stato si differenzia molto poco da quello francese».

 Indice e autori

Napoleone Bonaparte, la Campagna d’Italia (1796-1797)
e la Repubblica di San Marino | Luca Gorgolini p. 10
I trattati tra la Repubblica di San Marino
e le Repubbliche sorelle | Michele Chiaruzzi p. 15
Antonio Onofri | Valentina Rossi p. 25
L’insurrezione della “Mossa” sammarinese | Verter Casali p. 32
La coccarda bianca/turchina
e la nascita della bandiera sammarinese | Verter Casali p. 42
Memorie numismatiche, medaglistiche e filateliche |
Roberto Ganganelli p. 47
Napoleone … fra gli scaffali della Biblioteca | Claudia Malpeli p. 56
Napoleone e la Repubblica nelle carte d’archivio |
Rosa Gobbi e Isabella Manduchi p. 62
Napoleone e la Repubblica di San Marino p. 67
Antonio Onofri, Padre della Patria p. 103
Monete e medaglie testimoni di un’epoca p. 121
Alle origini della bandiera sammarinese p. 127
Napoleone e Canova, il mito, l’immagine e l’arte p. 131
Cronologia e personaggi p. 141