“Marte e l’origine della vita” fra i cinque finalisti del premio Vega 2022

Il libro del ravennate e giornalista aerospaziale Stefano Cavina: UOMINI O MARZIANI – Marte E L’ORIGINE DELLA VITA, Aiep Editore, è fra i cinque finalisti della quarta edizione del Premio Vega dedicato alla cultura Aeronautica e Aerospaziale, concorso nato sulle orme del Premio Cerruglio, concorso letterario di saggistica divenuto in pochi anni di rilevanza internazionale, La cerimonia di premiazione del vincitore si terrà il 4 giugno presso lo stabilimento il Tettuccio a Montecatini Terme (PT).

 

In questo libro l’autore analizza le scoperte più sensazionali che riguardano il pianeta Rosso, dopo che il 18 febbraio 2021 gli Stati Uniti con “Perseverance” e il 15 maggio la Cina con “Zhurong”, hanno ufficialmente inaugurato la ‘corsa’ alla colonizzazione di Marte, un pianeta che da sempre cattura la fantasia umana, e nel quale USA e Cina, in questi ultimi anni, indirizzano cospicui investimenti, nel nome della scienza e del prestigio nazionale.

 

L’autore ne spiega i motivi in modo scientifico, ma con taglio divulgativo, analizzando le ipotesi più recenti che possono condurre a scoprire la chiave dell’evoluzione del sistema solare e, soprattutto, dell’origine della vita. Inoltre esamina i pericoli di un lungo viaggio extraplantario, rimarca le migliori qualità del genere femminile per l’esplorazione dello spazio, e descrive le tecniche che dovranno essere adottate per garantire la futura sopravvivenza del genere umano, su Marte e sulla Terra.

 

Leggere Uomini o Marziani, quindi, rappresenta l’occasione per inoltrarsi in problematiche apparentemente legate all’esplorazione dello spazio, ma che in realtà ci riguardano molto da vicino, dando la possibilità al lettore, anche in modo interattivo, grazie ai filmati collegati ai capitoli con QR Code, che rendono il libro uno strumento multimediale, in grado di approfondire temi di attualità presente e futura sul nostro pianeta.


Qui la scheda del libro

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento