“Parlami in silenzio Modì” in concorso al premio Giovanni Comisso

Concorre al premio Comisso 2021, fra le opere biografiche, il libro di Giovanna Strano.

Il racconto, in una sorta di autobiografia trasposta, della vita del grande artista Amedeo Modigliani.

Parlami in silenzio Modì

Vai al link del libro

Un’esistenza in cui l’urgenza, imposta dalla malattia, incombe come angosciante limite temporale.

Ciò spinge l’artista a bruciare le tappe della sua ricerca e a fissare nei dipinti e nelle sculture il valore dell’immortalità.

Una scrittura, quella dell’autrice, basata sulla grande conoscenza dell’opera di Modigliani, mai didascalica, sempre appassionata e pressante, tanto da coinvolgere il lettore nella frenetica ricerca dell’artista.

Modigliani, attraverso Giovanna Strano, racconta e vive esperienze, anche estreme, senza permettersi di riflettere sui doveri, legando la trasgressione ai contenuti espressi nelle opere.

I quadri e le sculture nascono nel racconto come naturale espressione della vita dell’autore.

Il lettore viene posto nella condizione di capire nel profondo il segno distintivo che Modigliani usa nel rappresentare le donne, gli amici e i nemici.

Completa l’opera un’appendice che riproduce a colori le opere ‘protagoniste’ del racconto.

Questo il link alla pagina del Premio Comisso.

Ci auguriamo che il libro possa essere apprezzato per la forza espressiva con cui giunge a raccontare una vita.

Obiettivo: capire la profonda necessità di comunicare al mondo il travaglio interiore di un giovane livornese ritrovatosi a Parigi in uno dei periodi più fervidi dell’arte moderna.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento