I segni di una comunità nata 1719 anni fa

Pellegrini a San Marino?

I segni, le opere, l’arte, le architetture, la tradizione: sono questi gli elementi che caratterizzano la presenza della comunità religiosa da ormai più di 1700 anni a San Marino, rappresentando la forza di uno Stato che ha conservato la libertà e l’indipendenza grazie all’amore per il suo fondatore.
Questi i contenuti del libro-guida che Gabriele Della Balda ha scritto per tutti noi, capace di rendere più intenso il rapporto con una cultura materiale e immateriale che caratterizza ogni fase della vita del Piccolo Stato.
Spiegare tutto ciò ai sammarinesi è facile perché vivono quotidianamente questi sentimenti, dirlo a chi visita la Repubblica o a chi intende visitarla è opera meritevole.
Fino al punto di diventare potente leva che stimola la curiosità e invita a conoscere una realtà unica al Mondo. “Pellegrini a San Marino” si apre con una domanda: “San Marino ha le carte in regola per diventare meta di turismo religioso?”.
Della Balda risponde con una molteplicità di fatti e di suggestioni.
Il volume gode del patrocinio di “Arte e Fede” l’associazione che promuove e valorizza la presenza dell’arte nei luoghi dove si esercita la fede.
Relatori alla presentazione del 2 settembre (ore 18 – palazzo Sums) saranno il Segretario di Stato alla Cultura, Andrea Belluzzi e Mons. Stefano Ottani, uno dei maggiori esperti di arte sacra, Vicario generale dell’Arcidiocesi di Bologna.