“Etnimità”: negoziando amore e identità etnica nel Rwanda del post-genocidio di Ilaria Buscaglia

Abstract

In Rwanda, all’indomani del 1994, le categorie hutu, tutsi e twa, sono state bandite dal discorso pubblico e l’uso che ne viene fatto è strettamente regolato da un punto di vista ufficiale. Diventa problematico per un/a ricercatore/rice coglierne la pregnanza attuale nel dare forma alle relazioni sociali delle giovani generazioni. Inoltre, un’enfasi eccessiva sull’argomento, oltre ad essere “illegale” nel contesto del post-genocidio, rischia di fossilizzare il Rwanda esclusivamente nella dicotomia hutu/tutsi. Attraverso le storie di tre giovani uomini negli anni del passaggio dalla giovinezza all’età adulta, segnati dalla scelta del partner matrimoniale, l’articolo esplora le conseguenze sociali ed emotive che tali categorie continuano comprensibilmente ad avere nella vita quotidiana di alcuni rwandesi.