Adriaticamente, il mare di Rimini come non ve lo hanno mai raccontato

Doveva essere tempo di sole e di mare purtroppo, tornando all’estate scorsa, il pensiero va al freddo e al grigiore dei giorni passati nelle stanze degli hotel e degli appartamenti. I lettori però sanno che l’immaginazione non conosce ostacoli e Giove pluvio può scatenare tutte le bombe d’acqua che desidera, ma nulla può fare quando si apre un libro.copertina adriaticamente

 

Adriaticamente è una raccolta di racconti brevi scritti da Ettore Tombesi che di mare se ne intende. Nato a Rimini, ha bazzicato per anni i bagnasciuga della costa romagnola come salvataggio, le onde e i mosconi sono stati il suo pane quotidiano estivo, l’orda umana a passeggio in costume il suo passatempo.  Ettore scopre la scrittura in età matura e decide di regalarci tanti piccolo squarci di una Rimini dei tempi d’oro, quella degli anni ottanta, delle altalene in acqua e dei mosconai seduti sulle sedie di tela da regista. Lo fa in tono irriverente e con un retrogusto agrodolce, accarezzando beffardamente  i suoi personaggi  che quasi fanno tenerezza: mosconai, bagnini e turisti incoscienti.

Ettore tombesi

Quindi anzichè aprire la porta ad un ‘estate che fa la difficile, apriamo il libro di Ettore e potremo respirare gli odori della spiaggia: una commistione di bomboloni caldi, abbronzanti e shampoo, ci riempiremo le orecchie del ciabattare sulla passerella e degli annunci della Publifono, ed è certo che tutti coloro che sono stati al mare a Rimini in passato si scalderanno il cuore.

gabbiano