Sorge a Teheran il grande centro culturale: Book Garden

L’Iran continua a sorprendere. Nonostante la dimensione intellettuale costretta da forme di censura inconcepibili in altri contesti culturali, i processi in atto nel grande Paese vedono una fortissima partecipazione dei cittadini ai programmi di formazione scolastica, di ricerca e di specializzazione, essendo questi basati su un substrato molto ampio di conoscenze e di desiderio di conoscenza.

78milioni di persone che manifestano un forte interesse culturale non trova freni da parte delle autorità politico-religiose, ma piuttosto la volontà di assecondare questo specifico bisogno che rappresenta una risorsa decisiva per lo sviluppo. Poche settimane fa a Teheran è stata inaugurata la più grande libreria/biblioteca al MOndo che si estende su circa 100mila metri quadrati.

LEGGI L’ARTICOLO DE IL MANIFESTO