Democrazia, società civile e sviluppo in Africa subsahariana

 

La collana “I libri di Afriche e Orienti” si arricchisce di un nuovo testo curato dalla Prof.ssa Elisa Vasconi , una riflessione in cui lo spessore scientifico si combina con la ricerca di chiavi di lettura adeguate alle domande che la contemporaneità propone e che spesso faticano a incontrare criteri analitici soddisfacenti.Storici, antropologi, medici ed esperti di organizzazioni internazionali, governative e non, ricompongono un quadro delle complessità africane contemporanee, rispetto alle quali ogni contributo si misura, offrendo, fra l’altro, un ricco apparato di note e di riferimenti bibliografici.

Autori dell’opera sono:

Pierluigi Valsecchi, professore di Storia e istituzioni dell’Africa presso il Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università degli studi di Pavia.

Mariano Pavanello, già ordinario di Discipline Etno-antropologiche presso la Sapienza Università di Roma.

Adriana Piga, docente di Sistemi Sociali e Politici dell’Africa Contemporanea presso la Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione della Sapienza Università di Roma.

Massimo Tommasoli , PhD, Permanent Observer for the International Institute for Democracy and Electoral Assistance (IDEA) alle Nazioni Unite.

Luca Ranieri, consulente dell’ONG COSPE su questioni di diritti umani e accesso alle risorse. Contestualmente è dottorando di ricerca presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Pino Schirripa, professore associato di Discipline Etno-antropologiche presso il Dipartimento di Storia, Culture, Religioni della Sapienza Università di Roma.

Gavino Maciocco, docente presso il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università degli studi di Firenze.

Elisa Vasconi ,docente a contratto di Antropologia dello sviluppo al corso di laurea triennale Sviluppo economico, cooperazione internazionale socio-sanitaria e gestione dei conflitti, presso l’Università degli studi di Firenze.

Maria Nannini, laureanda del corso di Laurea Magistrale Economics and development – Economia politica e sviluppo economico presso l’Università degli studi di Firenze.

Daniela Ambrosi, consulente dell’ONG COSPE per i progetti sanitari; è MD, master in Primary Health Care, con una specializzazione in tisiologia e malattie dell’apparato respiratorio.

Maria Stella Rognoni, docente di Storia e Istituzioni dell’Africa presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università degli studi di Firenze.

 

Le analisi antropologiche e storiche individuano temi cruciali – qui lo Stato, la società civile e lo sviluppo – e la ricerca etnografica contribuisce a dare spessore concreto a quelle stesse analisi: il risultato è la possibilità di acquisire consapevolezza di fenomeni complessi troppo spesso interpretati secondo una chiave sola e perciò inadeguata. Al tempo stesso, la cognizione delle conseguenze di lungo periodo prodotte da scelte politiche carenti di prospettiva strategica – dalle implicazioni di una lotta al terrorismo condotta quasi esclusivamente attraverso la lente securitaria; agli effetti negativi del ritrarsi del ruolo dello Stato dalla sua naturale dimensione – di cui i vari saggi danno conto in modo puntuale non è l’unica cifra del volume. Molto spazio è infatti lasciato al racconto di cosa concretamente si muova sul terreno nei contesti studiati ma anche vissuti in prima persona dagli autori coinvolti: il risultato è l’emergere di questioni molto rilevanti per le popolazioni che le sperimentano, ma ancora poco discusse sul piano della loro elaborazione teorica.

(dalla postfazione di Maria Stella Rognoni)